091303417Lun-Ven 10.00/18.00    

In viaggio attraverso il Cibo - Palermo

Un viaggio in Sicilia che vede protagonisti il cibo e la sua storia

Un viaggio alla scoperta dell'arte culinaria per conoscere la Sicilia di ieri e di Oggi.

Dagli antichi mercati di Palermo, dove visiteremo le aziende che portano avanti da secoli antiche ricette, a nuove realtà imprenditoriali che "usano" il cibo come strumento di integrazione sociale ed etnica. Dai salinari che ancora oggi producono il sale come lo facevano nell'antichità, ai progetti di Libera Terra per conoscere da vicino la realtà del riuso sociale dei beni confiscati alle mafie.

Con “Alla scoperta dell’arte culinaria” intendiamo raggiungere i seguenti obiettivi:

  • Conoscere cosa c’è dietro a un piatto: consapevolezza che il cibo rappresenta l’espressione della cultura e dell’appartenenza al territorio di un popolo (tradizioni locali, prodotti tipici);
  • Attivare atteggiamenti e comportamenti corretti verso il cibo: le scelte consapevoli per evitare gli sprechi
  • Apprendere i processi produttivi e di lavorazione, la provenienza degli alimenti.

La scelta dei protagonisti coinvolti in ogni tappa del viaggio non è casuale, ci impegniamo affinché siano valorizzate realtà locali, soprattutto quelle giovani o quelle che, con visioni innovative, portano avanti storie di secoli. Scegliamo realtà con le quali condividiamo dei principi etici e un interesse verso la valorizzazione del territorio attraverso la bellezza e la cultura. Pensiamo che il cibo sia un mezzo fondamentale per preservare le bellezze e le peculiarità della cultura tradizionale come strumento di divulgazione e trasmissione agli altri.

Per gli alti valori e contenuti delle attività svolte dagli studenti, attraverso incontri e laboratori didattici, sarà riconosciuto un attestato di partecipazione.
Le ore certificate potranno essere inserite nei progetti di Alternanza Scuola Lavoro dell’Istituto Scolastico.

GIORNO 1 – Palermo – i Mercati storici tra tradizione e innovazione

Arrivo all’aeroporto/stazione/porto di Palermo e incontro con l’operatore Palma Nana e trasferimento in città.
Visita guidata del Mercato di Ballarò all’interno del quale coesistono antiche aziende e giovani realtà imprenditoriali per un percorso tra storie, tradizioni e innovazione. La mattina sarà dedicata alla visita del mercato. Possibile visita dell’Azienda Anice Tutone esempio di autentica tradizione siciliana.
Pranzo presso Ristorante Moltivolti. Ristorante Siculo – Etnico. Uno spazio d’incontro in cui il cibo favorisce l’incontro e la relazione tra i tantissimi piatti del mondo che compongono il menu.
Pomeriggio visita del laboratorio di Cotti in Fragranza. Cotti in Fragranza è un laboratorio per la preparazione di prodotti da forno, prima realtà imprenditoriale all’interno di un Istituto Penale per i Minorenni con l’obiettivo di promuovere una stabile inclusione dei giovani che potranno diventare lavoratori specializzati e autonomi, anche al di fuori del percorso detentivo.
Trasferimento in struttura ricettiva. Cena e pernottamento.

GIORNO 2 – Palermo e Monreale Arabo Normanna 

Prima colazione, incontro con la guida turistica e visita del centro storico di Palermo.
Nell'architettura così come nella cucina sono presenti influssi arabi e normanni. Una giornata dedicata alla visita guidata del percorso Arabo-Normanno: visiteremo il Palazzo di Normanni e la Cappella Palatina, la Cattedrale di Palermo, lungo una passeggiata guidata del Corso Vittorio Emanuele.
Pranzo presso la Focacceria San Francesco per assaggiare prodotti tipici e non solo. Una tra le prime aziende ad aderire al progetto di Addiopizzo partito proprio da Palermo, per sensibilizzare il consumatore verso la scelta di esercenti e attività che non cedono alla pressione dei ricatti, ma sostengono un mercato trasparente e giusto.
Pomeriggio trasferimento a Monreale e visita guidata del duomo e del chiostro.
Trasferimento in struttura ricettiva. Cena e pernottamento.

GIORNO 3 – Saline di Trapani e Paceco - Erice

Prima colazione incontro con l’educatore ambientale Palma Nana e trasferimento alla Riserva Naturale Orientata Saline di Trapani e Paceco. Una passeggiata tra le saline per conoscere la riserva e le tecniche utilizzate per l'estrazione del sale.
Visita del Museo del Sale, un percorso guidato che ripercorre le tappe e le vicende di una storia lunga secoli.
Pranzo presso Trattoria La Torre di Nubia.
Trasferimento a Erice e passeggiata libera. Visita del borgo medievale di Erice, sulla vetta di Monte San Giuliano con il suo centro storico perfettamente conservato e un panorama mozzafiato.
Rientro in hotel, cena e pernottamento.

GIORNO 4 – Alto Belice Corleonese – Il cibo come strumento sociale - Conosciamo Libera Terra

Prima colazione, incontro con il mediatore culturale di Libera il g(i)usto di viaggiare e trasferimento nell’Alto Belice Corleonese.
Visita della cantina CentopassiLa Cantina nasce su un bene confiscato. La visita è un’opportunità per conoscere da vicino la realtà del riuso sociale dei beni confiscati alle mafie, come avviene la produzione del vino e quale approccio in tal senso hanno deciso di attuale le Cooperative di Libera Terra, e per ragionare sui valori della cooperazione, dell’economia virtuosa delle imprese che operano correttamente nel rispetto sociale e del lavoro.
Pranzo presso un’azienda agrituristica Libera Terra dove sarà possibile assaporare alcuni dei prodotti Libera Terra insieme a piatti tipici del territorio, all’interno di una cornice di bellezza straordinaria.
Trasferimento all’aeroporto/stazione/porto di Palermo. Partenza e fine dei servizi.

Quota individuale di partecipazione indicative:

3 GIORNI - 2 NOTTI
SETT-FEB a partire da 170,00*
MAR-GIU a partire da 190,00*
4 GIORNI - 3 NOTTI
SETT-FEB a partire da 235,00*
MAR-GIU a partire da 265,00*

* Le quote di partecipazione sono calcolate per un minimo di 40 partecipanti paganti.
 - La variazione del numero incide sulla quota individuale di partecipazione

La quota comprende:

  • trasporto con bus privato con autista come da programma (parcheggi inclusi);
  • pernottamento presso struttura ricettiva (triple e quadruple per studenti, singole e/o doppie per accompagnatori con gratuità) - trattamento di mezza pensione (cena + pernottamento + prima colazione) per 3 notti;
  • 1 pranzo presso Ristorante Moltivolti
  • 1 pranzo presso Focacceria S.Francesco
  • 1 pranzo presso Trattoria Torre di Nubia
  • 1 pranzo presso una struttura agrituristica Libera Terra;
  • operatore Palma Nana come da programma;
  • mediatore Culturale Libera il g(i)usto di viaggiare come da programma;
  • guida turistica per una giornata intera e audio cuffie;
  • visita guidata del mercato di Ballarò;
  • contributi realtà visitate (Cotti in Fragranza, Azienda Anice Tutone);
  • gratuità per 1 insegnante accompagnatore ogni 15 alunni paganti;
  • assicurazione infortuni e rimborso spese mediche;
  • segreteria organizzativa;
  • IVA.

La quota non comprende:

  • il viaggio di andata e ritorno dalla città di partenza;
  • il biglietto di ingresso alla Cappella Palatina (1,00 € p.p.);
  • il biglietto di ingresso al Duomo di Monreale (1,00 € p.p.);
  • il biglietto di ingresso al Museo del Sale (2,00 € p.p.);
  • ASSICURAZIONE ANNULLAMENTO VIAGGIO (FACOLTATIVA): su richiesta è possibile stipulare per tutti i partecipanti una polizza a copertura della rinuncia al viaggio del singolo partecipante, assistenza medica, responsabilità civile in viaggio e furto bagagli. Costo extra: 10,00 €  a persona.
  • quanto non espressamente menzionato nella voce “la quota comprende”.
  • Proposte inserite in un progetto educativo calibrato all'età dei partecipanti.
  • Proposte nel pieno rispetto dell'Ambiente coordinate con l'insegnante.
  • Gli Operatori della Palma Nana sono Educatori Ambientali esperti, che hanno seguito Stage di Formazioni e che saranno a disposizione del gruppo per l’intero viaggio.
  • Tutti i servizi sono scelti con cura, nel pieno rispetto dell’ambiente e delle culture, con lo scopo di contribuire allo sviluppo delle realtà delle Sicilia. E per ottenere i migliori risultati, selezioniamo partner e fornitori di servizi che operino secondo i criteri di giustizia, rispetto del lavoro e dell’ambiente, principi di giustizia sociale ed economica.

Altre proposte