091303417Lun-Ven 10.00/18.00    

A Vela con Lisca Bianca junior

In Barca a Vela da Palermo allo Zingaro - 7 Giorni

SICILIA – Palermo - Riserva dello Zingaro (Tp)

CAMPO AVVENTURA 11-14 ANNI
(vai alla proposta 14-17 anni)

Il primo viaggio di Lisca Bianca lungo costa con a bordo giovani marinai sta per salpare! Solo 5 ragazzi avranno il privilegio di poter navigare con Lisca Bianca, a bordo con uno skipper e una biologa marina per un viaggio indimenticabile, fatto di storie passate e future!

Un veliero ricco di storie avventurose raccolte in giro per il mondo è pronto a ripartire con un nuovo e temerario equipaggio! Salperemo l’ancora dalla Cala di Palermo e vireremo verso ovest, per scoprire le bellezze della costa fino alla prima Riserva naturale istituita in Sicilia, lo Zingaro. Scenari unici nel Mediterraneo, per una vacanza da sogno.
Luoghi incontaminati e natura selvaggia, fondali cristallini e cieli stellati, racconti da paesi lontani e vita da marinai, albe e tramonti, nuovi amici e pazze risate, borghi e vicoli, faranno da scenario alle nostre indimenticabili giornate. Tra snorkeling, whale-whatching, tuffi e nuotate coi pesci impareremo a  navigare, a sentire il vento. Una storia entusiasmante riprenderà vita grazie al primo e nuovo equipaggio. Pronto a salire a bordo? LISCABIANCA  ti aspetta!

IMMAGINE

A bordo di Lisca Bianca - da Palermo alla Riserva dello Zingaro
Imbarcazioni simbolo della cultura mediterranea nel mondo ...


Descrizione dell'imbarcazione:
 “costruzione in legno a dislocamento pesante con chiglia continua e pescaggio continuo; lunghezza fuori tutto tra i 10-12 metri ed armamento velico a Ketch”. S. Albeggiani.

Lisca Bianca è un Carol ketch di 36 piedi, versione più lunga del Tahiti Ketch, noto per le caratteristiche marine e la sicurezza. La chiglia lunga e l’armo a Ketch garantiscono, infatti, eccellenti stabilità di rotta e governabilità. L’imbarcazione presenta un pozzetto centrale con annessa Pilot-house, 2  cabine doppie, una cabina con letto singolo e la dinette con 2 fuochi e un forno, 2 servizi.

lisca bianca

La storia di Lisca Bianca:

Era il 1978 quando Licia e Sergio Albeggiani, già pensionati, tornano con la loro barca a Porticello da Gibilterra, convinti che nel prossimo viaggio riusciranno a varcare quel limite per "andare a vedere l'oceano". La decisione è presa: vendere tutto, casa, mobili, per costruire un Carol Ketch di 36". Lo chiameranno LiscaBianca. Affidano la costruzione a Carlo Treviso, non ancora 25enne e discendente di una stirpe di mastri d'ascia. 
Nel settembre 1981 il varo, 3 anni di vita a bordo e navigazioni “vicine” per conoscere in ogni dettaglio la nuova "barca da abitare" e i due partono per il loro primo giro del mondo. 30.000 miglia, tanto oceano, tanti incontri, emozioni, e storie raccontate da Sergio nel libro "Le Isole Lontane", scritto a bordo durante 3 anni di navigazione.
Nel 1987 i due ormeggiano nuovamente a Porticello (PA), sotto gli occhi increduli, festosi, commossi, felici, orgogliosi di tutti coloro che li accolgono al pontile.  Ma non basta, ormai il mondo è la loro casa e Licia e Sergio decidono di ripartire per un secondo giro. Purtroppo si interromperà a Las Palmas per l'improvvisa scomparsa di Sergio a causa di un malore. 
Licia torna con LiscaBianca che durante gli anni - complici gli alti costi di mantenimento per una barca interamente in legno - subisce un progressivo abbandono rischiando più volte la demolizione.


OGGI
Giugno 2013: Francesco Belvisi, progettista navale e inventore, e Elio Lo Cascio, sociologo e mediatore penale impegnato da anni con i minori, sono amici e appassionati di vela. In un cantiere a Palermo vedono una barca meravigliosa, abbandonata. Elio ha appena finito di leggere "Le Isole Lontane" e quando capisce che quella è davvero LiscaBianca scatta l'idea: ridare vita e prestigio a quella storia romantica ed epica nella sua semplicità. In pochi giorni il progetto è chiaro: restaurare la barca assieme a ragazzi in difficoltà per creare nuove opportunità di crescita e formazione, affiancando le competenze di mastri d'ascia e maestranze esperte.
L'Associazione Apriti Cuore e l'Istituto Don Calabria - con cui Elio collabora da tempo - sposano a pieno l'iniziativa. Belvisi si attiva tramite la sua società YAM srl e viene formalizzato un protocollo d'intesa con Istituto Penale per i Minorenni di Palermo, il cui direttore Dott. Capitano vede le potenzialità educative e formative del Progetto, primo in Italia in questo genere. La famiglia Albeggiani concede la barca in comodato d'uso gratuito con l'impegno di utilizzarla, una volta restaurata, per navigazione a scopi sociali. Professionisti nel campo del marketing, comunicazione, organizzazione, educazione, mettono a disposizione tempo e competenze costituendo un team di lavoro eterogeneo e multidisciplinare, investendo su quello che si configura come un progetto innovativo, ambizioso e dalle enormi potenzialità.
Nasce LiscaBianca - navigare nellìinclusione, presentato a pubblico e stampa il 4 dicembre 2013, in cui la crescita e la formazione sono il fine - la barca e il restauro sono il mezzo.
Da dicembre sono stati fatti, nonostante le poche risorse, passi da gigante. La barca è stata spostata da Palermo a Trabia, sede della Comunità di Recupero dalle tossicodipendenze gestita da Istituto Don Calabria, in cui è stato allestito il cantiere dove i ragazzi lavoreranno allo scafo e alle parti strutturali. Tutti i pezzi smontabili sono all'Istituto Penale a Palermo, dove i ragazzi li restaureranno nel laboratorio di falegnameria/carpenteria per poi rimontarli a bordo.  La rete sociale, privata, istituzionale che si è attivata a sostegno del progetto è fenomenale e ha portato contributi pubblici e sponsorizzazioni senza cui non sarebbe stato possibile iniziare. Con loro, nel 2014 verranno organizzati eventi e attività di partecipazione, divulgazione, fundraising. "Le Isole Lontane" sarà ripubblicato prima dell'estate da una nota casa editrice.
La rassegna stampa testimonia l'interesse nei confronti della storia e del Progetto, così come i testimonial (tra cui il pittore Maurilio Catalano, il noto velista Checco Bruni e il famoso attore Luigi Lo Cascio) che hanno aderito con entusiasmo.

Quota di partecipazione:
€ 715,00 viaggio escluso

Partenze organizzate da:
Milano, Bologna, Roma, Napoli, Messina, Palermo

Periodi: 
Da domenica 7 a sabato 13 luglio

SOLO PER 5 PARTECIPANTI

LA QUOTA COMPRENDE:
Pensione completa dalla cena del primo giorno al pranzo dell’ultimo, la presenza continua di educatori ambientali per l’intero campo, tutte le attività in programma. Assicurazione RC, IVA e tasse.

LA QUOTA NON COMPRENDE: 
Il viaggio per e dal campo, gli extra personali, € 10 per pratiche di segreteria. La quota di € 20 per assicurazione infortuni e assicurazione Tourist pass che copre la mancata partenza per cause di forza maggiore compresa anche l’eventuale bocciatura e quanto non specificato in "la quota comprende".

COSA FAREMO

Ascolteremo le storie di Lisca e dei coniugi Albeggiani che hanno fatto il giro del mondo, la sua ristrutturazione e il nuovo varo. Scriveremo un diario di bordo in cui ci sentiremo i veri protagonisti di una nuova splendida avventura. Dormire in rada e svegliarsi ogni mattina in un tratto di costa differente. Approderemo ai porticcioli di Terrasini e Castellammare per esplorare la vita tra i vicoli, incontrare un pescatore, visitare dei musei

Biologia ed ecologia marina in particolare della costa di Palermo fino alla prima Riserva Siciliana, lo Zingaro. Whale-watching con l’ausilio dei binocoli. Snorkeling e sea whatching, censimento marine litter. Lezioni di nomenclatura della barca, della strumentazione di bordo, impareremo i nomi dei venti e le manovre sulle vele, a fare i nodi edimparerete a condurre le imbarcazioni a vela come dei veri marinari. 

PER CHI DESIDERA ACCOMPAGNARE O RIPRENDERE IL PROPRIO FIGLIO AL CAMPO
Per il giorno di inizio e fine turno  l’appuntamento è alla Cala di Palermo. Gli orari saranno comunicati alla prenotazione.

PER CHI DESIDERA USUFRUIRE DEI VIAGGI ORGANIZZATI

MILANO, BOLOGNA, ROMA, NAPOLI, MESSINA
Il gruppo, accompagnato dagli operatori della Palma Nana, raggiungerà in treno la stazione di Palermo, per proseguire in bus sino alla Cala di Palermo. Il ritorno avrà le stesse modalità dell'andata. I ragazzi viaggeranno in treno con l’assistenza dei nostri operatori, inoltre i nostri uffici saranno sempre in contatto con il gruppo in viaggio fino alla destinazione, anche durante i giorni festivi, e potranno fornire informazioni e vi saranno comunicati i nomi e i recapiti telefonici degli accompagnatori.
Gli orari saranno comunicati in funzione degli aggiornamenti dei vettori di riferimento.

COSTI
Milano A/R € 150 solo andata o ritorno € 100
Bologna A/R € 150 solo andata o ritorno € 100
Roma A/R € 150 solo andata o ritorno € 100
Napoli A/R € 150 solo andata o ritorno € 100
Messina A/R € 65 solo andata o ritorno € 45

 

Il costo comprende il biglietto del treno, il supplemento per le cuccette di seconda classe, pranzo del primo giorno di campo, pranzo e cena dell’ultimo giorno di campo, servizio di accompagnamento.

Altre proposte