091303417Lun-Ven 10.00/18.00    

In Viaggio con la Musica - Palermo

Un viaggio d'istruzione Musicale in Sicilia

Il viaggio d’istruzione musicale è rivolto ai licei ad indirizzo musicale e a tutte le classi che abbiamo voglia di viaggiare attraverso la musica, in un percorso a Palermo e dintorni, che ha come filo conduttore la musica. Con “In viaggio con la Musica” intendiamo raggiungere i seguenti obiettivi:

  • Mettere in luce le relazioni esistenti tra la musica, la storia e la cultura del luogo, individuando le tradizioni e i contesti relativi ad opere, movimenti, riferiti alla musica, alla danza ed alle rappresentazioni teatrali.
  • Partecipare ad insiemi vocali, strumentali e coreutici che consentano l’interazione con il gruppo.
  • Usare le principali tecnologie elettroacustiche ed informatiche relative alla musica.

La scelta dei protagonisti coinvolti in ogni tappa del viaggio non è casuale, ci impegniamo affinché siano valorizzate realtà locali, soprattutto quelle giovani o quelle che, con visioni innovative, portano avanti storie di secoli. Scegliamo realtà con le quali condividiamo dei principi etici e un interesse verso la valorizzazione del territorio attraverso la bellezza e la cultura. Pensiamo che l’arte sia un mezzo fondamentale per preservare le bellezze e le peculiarità della cultura tradizionale e la consideriamo il migliore strumento di divulgazione e trasmissione agli altri.

Per gli alti valori e contenuti delle attività svolte dagli studenti, attraverso incontri e laboratori didattici, sarà riconosciuto un attestato di partecipazione.
Le ore certificate potranno essere inserite nei progetti di Alternanza Scuola Lavoro dell’Istituto Scolastico.

GIORNO 1 – Palermo – Arci Tavola Tonda

Arrivo all’aeroporto/stazione/porto di Palermo e incontro con l’operatore Palma Nana e trasferimento in città, ai Cantieri Culturali della Zisa e presentazione del viaggio.
Pranzo presso la Social Kitchen di Cre.Zi.Plus, bistrot e luogo di sperimentazione, scambio e produzione creativa.
Pomeriggio presso la sede di Arci Tavola Tonda, associazione e scuola Palermitana che ha l’obiettivo di divulgare e preservare la cultura tradizionale e popolare, per il primo laboratorio del viaggio. Trasferimento in struttura ricettiva. Cena e pernottamento.

GIORNO 2 – Orto Botanico - Bottega delle Percussioni –Studio Musicale Indigo

Prima colazione, incontro l’operatore Palma Nana.
Visita guidata dell’Orto Botanico di Palermo, considerato un enorme museo all'aperto per la grande ricchezza di specie ospitate.
Trasferimento alla sede della Bottega delle percussioni, associazione culturale che divulga a Palermo la conoscenza delle percussioni. Laboratorio del Drum Circle, orchestra estemporanea di musicisti. Pranzo libero
Pomeriggio trasferimento presso la sede di Indigo, start-up nata a Palermo all’interno del seicentesco Palazzo Lampedusa. L’incontro si terrà all’interno dello studio di produzione, che comprende una regia e una sala di ripresa a disposizione dei ragazzi per simulare una procedura per registrare e mixare un brano a scelta del gruppo.
Trasferimento in struttura ricettiva. Cena e pernottamento.

GIORNO 3 – Il Centro Storico di Palermo - Arci Tavola Tonda, la Contradanza

Prima colazione, incontro con la guida turistica e visita del centro storico di Palermo, un percorso a piedi del centro storico per conoscere la storia di Palermo.
Pranzo libero. Pomeriggio trasferimento presso la sede di Arci Tavola Tonda per il laboratorio dedicato alla Contradanza Siciliana.
Trasferimento in struttura ricettiva. Cena e pernottamento.

GIORNO 4 – Alcamo – I Cunti di campagna e i Pupi siciliani

Prima colazione, incontro l’operatore Palma Nana e trasferimento ad Alcamo.
Visita dell’Orto dei Miracoli, testimonianza antica ma ancora presente di una comunità rurale in piena città, che continua a vivere oggi nell’attività agricola di Salvatore Fundarò e nei canti e “cunti” della tradizione rurale siciliana che lui ha appreso dai nonni e che continua a divulgare.
Pranzo a sacco fornito da Cotti in Fragranza. Cooperativa che produce prodotti da forno all’interno di un Istituto per i Minorenni a Palermo, con l’obiettivo di promuovere l’inclusione giovanile.
Pomeriggio trasferimento al Castello di Calatubo per assistere ad una rappresentazione dell’Opera dei Pupi Siciliani di Gaspare Canino.
Trasferimento in struttura ricettiva. Cena e pernottamento.

GIORNO 5 – Aspra e i canti del Mare – Museo dell’Acciuga

Prima colazione, incontro con l’operatore Palma Nana.
Trasferimento ad Aspra visita al Museo dell’Acciuga che racconta la storia di questo piccolo pesce dalla leggenda ai giorni nostri attraverso documenti antichi, attrezzi da pesca e per la salagione. Un tesoro nascosto fatto di emozioni e racconti, di luci e di colori, di sole e di mare e di persone.
Pranzo libero. Trasferimento all’aeroporto/stazione/porto di Palermo. Partenza e fine dei servizi.

 

Quota individuale di partecipazione indicative:

3 GIORNI - 2 NOTTI
SETT-FEB a partire da 150,00*
MAR-GIU a partire da 175,00*
4 GIORNI - 3 NOTTI
SETT-FEB a partire da 210,00*
MAR-GIU a partire da 240,00*
5 GIORNI - 4 NOTTI
SETT-FEB a partire da 260,00*
MAR-GIU a partire da 290,00*

* Le quote di partecipazione sono calcolate per un minimo di 40 partecipanti paganti.
 - La variazione del numero incide sulla quota individuale di partecipazione

La quota comprende:

  • trasporto con bus privato con autista come da programma (parcheggi inclusi);
  • pernottamento presso struttura ricettiva (triple e quadruple per studenti, singole e/o doppie per accompagnatori con gratuità) - trattamento di mezza pensione (cena + pernottamento + prima colazione);
  • 1 pranzo presso Social Kitchen;
  • 1 pranzo a sacco fornito da Cotti in Fragranza; per la proposta di 4 e 5 giorni
  • operatore Palma Nana come da programma;
  • guida turistica per una giornata intera e audio cuffie;
  • visita guidata dell’Orto Botanico;
  • 2 laboratori condotti da Arci Tavola Tonda;
  • 1 laboratorio presso la Bottega delle Percussioni;
  • 1 laboratorio presso la sala registrazione Indigo;
  • contributo per visita guidata nell’Orto dei Miracoli; per la proposta di 4 e 5 giorni
  • contributo per visita guidata del Museo dell’Acciuga; per la proposta di 5 giorni
  • gratuità per 1 insegnante accompagnatore ogni 15 alunni paganti;
  • assicurazione infortuni e rimborso spese mediche;
  • segreteria organizzativa;
  • IVA.

 

La quota non comprende:

  • il viaggio di andata e ritorno dalla città di partenza;
  • il biglietto di ingresso all’Opera dei Pupi (5,00 € p.p.);
  • il biglietto di ingresso all’Orto Botanico (3,00 € p.p.);
  • ASSICURAZIONE ANNULLAMENTO VIAGGIO (FACOLTATIVA): su richiesta è possibile stipulare per tutti i partecipanti una polizza a copertura della rinuncia al viaggio del singolo partecipante, assistenza medica, responsabilità civile in viaggio e furto bagagli. Costo extra: 10,00 €  a persona.
  • quanto non espressamente menzionato nella voce “la quota comprende”.
  • Proposte inserite in un progetto educativo calibrato all'età dei partecipanti.
  • Proposte nel pieno rispetto dell'Ambiente coordinate con l'insegnante.
  • Gli Operatori della Palma Nana sono Educatori Ambientali esperti, che hanno seguito Stage di Formazioni e che saranno a disposizione del gruppo per l’intero viaggio.
  • Tutti i servizi sono scelti con cura, nel pieno rispetto dell’ambiente e delle culture, con lo scopo di contribuire allo sviluppo delle realtà delle Sicilia. E per ottenere i migliori risultati, selezioniamo partner e fornitori di servizi che operino secondo i criteri di giustizia, rispetto del lavoro e dell’ambiente, principi di giustizia sociale ed economica.

 

APPROFINDIMENTI LABORATORI e INCONTRI:

Arci Tavola tonda è un’associazione e scuola Palermitana con l’obiettivo di divulgare e preservare la cultura tradizionale e popolare, ormai riconosciute come patrimonio dell’umanità (UNESCO 1989).  Sono previsiti 2 laboratori, all’interno del viaggio.

Il 1° laboratorio è dedicato alla Contradanza: la contraddanza siciliana è tra le antiche danze di comunità una delle più coinvolgenti e divertenti, una commistione ibrida tra danza di corte e danza rituale contadina. L’ordine delle figure e dei passi dei ballerini è deciso da un maestro di ballo che ne comanda le figure in rima baciata con chiamate talvolta improvvisate al momento. È una danza collettiva in cui tra i danzatori si stabilisce sempre una forma di contatto che accentua il carattere sociale dell’evento.

Il 2° laboratorio è a scelta dell’Istituto tra:

  1. Memorie del Corpo, della Voce e del Ritmo. Laboratorio di danza, giochi vocali e tecniche percussive: a partire dal corpo si giocherà sulla percezione fisica, sulla postura verticale e sull'utilizzo del passo e del movimento degli arti come mezzo ritmico di relazione; sulla respirazione sonora e sulla nostra capacità di produrre suoni articolati, melodici e ritmici; sull'utilizzo del corpo come percussione per, finalmente, combinare insieme suoni e movimenti in un insieme poliritmico.
  2. Laboratorio sul canto tradizionale siciliano: la voce è una "proprietà" dell'essere umano, è soggettiva poiché legata alle infinite maniere in cui ognuno esprime sé stesso. Lo scopo centrale del laboratorio è fare musica insieme con la voce, perciò ampio spazio sarà dedicato alla pratica corale. Partendo da brani del repertorio tradizionale, facendo sperimentazioni sulla voce, sul suono (timbro, altezza, intensità, durata) e su semplici patterns ritmici, verrà costruito il repertorio del laboratorio, raccontandone anche le storie.

Bottega delle percussioni è un’associazione culturale che divulga a Palermo la conoscenza delle percussioni. Le percussioni sono gli strumenti più antichi degli esseri umani, una delle prime forme di comunicazione, tutt’oggi, ruolo chiave nell’apertura verso gli altri ed anche nella connessione con sé stessi.
Il Laboratorio del Drum Circle è un’orchestra estemporanea di musicisti, un’esperienza divertente per gli studenti, ma anche di conoscenza dello strumento e di connessione con il gruppo.

Orto dei miracoli è luogo di incontro ad Alcamo tra la storia siciliana dei campi e la musica attraverso cui i contadini esorcizzavano la fatica durante le dure giornate di lavoro nei campi. L’orto, che vanta più di 200 anni di storia, testimonianza antica ma ancora presente di una comunità rurale in piena città, continua a vivere oggi nell’attività agricola di Salvatore Fundarò e nei canti e “cunti” della tradizione rurale siciliana che lui ha appreso dai nonni e che continua a divulgare. La visita offre la possibilità di conoscere uno spaccato dei sistemi agricoli siciliani di una volta e di entrare a contatto con i canti della tradizione siciliana.

Opera dei Pupi Siciliani di Gaspare Canino nasce con lo scopo di divulgare un pezzo della Cultura Siciliana, costituito da Salvatore Oliveri in ricordo del nonno Gaspare Canino, ultimo vero puparo esistito ad Alcamo.

L’opera dei pupi siciliana, oggi per l’UNESCO patrimonio Orale e Immateriale dell’umanità, è un’arte che nasce nel ‘700, per rappresentare e soprattutto rivisitare, le gesta dei paladini di Francia, storie che intrecciano atti drammatici, epici e comici. I Pupari sono coloro che curano lo spettacolo, le sceneggiature, i pupi, e che con un timbro di voce particolare e un particolare modo di recitare, musicale e ritmato, riescono a dare suggestioni, ardore e pathos alle scene rappresentate. Partecipare ad una rappresentazione dei pupi è un modo per conoscere uno scorcio della più antica e autentica tradizione artistica siciliana

Indigo è una start-up nata a Palermo all’interno del seicentesco Palazzo Lampedusa, casa in cui crebbe il Principe Tomasi di Lampedusa, concepita come studio musicale e residenza artistica nel cuore del centro storico della città. L’incontro si terrà all’interno dello studio di produzione, che comprende una regia e una sala di ripresa a disposizione dei ragazzi per simulare una procedura per registrare e mixare un brano a scelta del gruppo.

Museo dell’acciuga ad Aspra, ideato e realizzato dai fratelli Girolamo e Michelangelo Balistreri per difendere l’antica arte della pesca e della salagione delle acciughe, racconta la storia di questo piccolo pesce dalla leggenda ai giorni nostri.  E' un museo unico nel suo genere, un pezzo di storia dei borghi marinari, della vita dei pescatori, del sale e del mare. La visita è arricchita da una guida speciale: Michelangelo Balistreri, in veste di cantore-poeta, magnifica il tutto con canti, aneddoti e poesie narrando, in un’atmosfera magica, le bellezze della Sicilia e dei suoi abitanti.

Altre proposte